Bologna- Inter 0-1, in 10 e’ meglio

DUE

(Temporada 2015/16, 27 Oct.)

21

Il match

Cominciamo come sempre male con un’infinita’ di appoggi e fondamentali sbagliati da gente che sembra capitata per errore in un centrocampo che inoltre non conosce il concetto del cambio di campo. Monocordi, piu’ lenti di chiunque e non acceleriamo mai. il canovaccio e’ quello classico, noi che tentiamo di far alla meno peggio gioco e loro densi e compatti ad aspettare. Ruminiamo calcio e le uniche mezze possibilita’ vengono di forza e con qualche mezzo pallone o mezzo cross. Poca roba. Mai che si dia via una palla a tempo debito quando qualcuno soprattutto a destra finalmente si smarca.

Il secondo tempo prende il via con l’ingranare almeno la terza marcia, cosi` la palla e gli interpreti si muovono un po’ piu` velocemente (tutto e` relativo) anche se senza troppo costrutto. E poi quel minimo di scossa (finalmente) sulla sconsolante uscita di scena per improvvido doppio giallo del Giannizzero di Mancini, con la gradita collaborazione dei bolognesi. Finale con paratona del portinaio che evita lo psicodramma. Eppure, sono 21.

Pagelle

Voto alla squadra: 5,5

Handa 7

Colpito e non affondato dal solito ex, eroe di giornata.

Santon 6

Buon impegno, loro davanti sono nulli e  ti proponi ma non uno che riesca con un cambio di gioco a servirti quando reclami palla solo soletto.

Miranda 6

Con questi avversari campi di prepotenza.

Ranocchia 6

Un paio di sbavature come il collega centrale ma tutto sommato bene, soprattutto quando la palla spiove alta i centimetri contano.

JJ 6

Piu` di copertura che di spinta, molto solido e bravo in un paio di recuperi e chiusure.

Melo 4,5

Non si vede un cambio gioco manco a pagarlo, primo giallo tende all’arancione (gratuitamente) e sul secondo da pennuto soprassiedo.

Kondogbia 5,5

Primo tempo infarcito di errori, stop banali e palle perse, molto meglio il secondo per precisione e sostanza.

Brozovic 6,5

Soprattutto per la seconda parte di gara, senz’altro il piu` positivo dei centrocampisti, sbagli di meno e stranamente sei piu` raziocinante, tua la palla per il piccolo serbo da dove viene fuori il goal.

Perisic 6

Un paio di cross sbagliati su situazioni importanti, tra le poche del primo tempo. Devi fare meglio. Alla fine la palla recuperata da dove viene il goal e` roba tua e poi sempre molto adattabile alle situazioni che si presentano.

Liajic 6

Qualita` tecniche enormi da mettere con costanza a partito. Bella seconda frazione con assist e grande aiuto alla squadra in inferiorita`.

Icardi 6

Spingerla dentro non era difficile, importante si. Anche in leggero progresso rispetto al Palermo in quanto a supporto alla manovra.

Guarin 6

Giudizioso una volta tanto

Palacio sv

Biabiany  sv

Mancini  5,5

La squadra dei pretoriani mostra discreti limiti di costruzione e nonostante la girandola dei cambi di posizione all’avversario che e` poca cosa facciamo il solletico. Proponiamo occasioni da goal col contagocce.  E` chiaro che la struttura “ossea” del team e` quello che e` e non saremo mai da calcio champagne ma dopo dieci partite uno spererebbe di vedere un’impalcatura di gioco solida e convincente seppure non bella. Mi pare che a conti fatti prendere Melo,  quasi un doppione di quelli che abbiamo invece di un play non sia stato un grande affare.

Palermo – INTER 1-1, Boring Inter

cropped-cropped-blackandblue.jpg

(Temporada 2015/16, 24 Oct.)

18

Il match

E’ una Boring Inter. Noiosa, macchinosa nel mettersi in moto, dotata di un palleggio pachidermico. Il gioco del calcio e’ un’altra cosa, questa e’ una dimensione di squadra operaia e di sofferenza che certo non puo’ soddisfare. Alcune scelte poi lasciano perplessi. Se la squadra si deve trovare su un 4-4-2 allora qualcuno e’ sempre fuori ruolo, almeno inizialmente. Infatti le cose cambiano quando entra un’ala vera, l’unica probabilmente in rosa. Non riusciamo a stare alti, a portare un pressing sistematico e recuperare palla in avanzamento, anzi il nostro modo di difendere spesso comporta densita’ davanti alla nostra area da dove recuperata palla e’ molto complicato ripartire e percorrere gran parte del campo. E ci mettiamo un sacco di tempo ad accenderci, tutto il primo tempo in pratica. Ovvio che in Italia partite banali e avversari incolti sul piano tattico non ve ne siano, per cui sperare in qualcosa, una ingenuita’ da parte palermitana diventa complicato. Loro aspettano e ripartono in verticale innescati dal quel centravanti arretrato, tattico, che’ e’ Vazquez, che per tutta la partita dobbiamo capire come prendere ed esegue anche dei magistrali carpiati. E poi prendiamo goal da una vecchia carampana dell’area di rigore su un flipperaccio maledetto e sfigato ma si sa se le partite sono in bilico puo’ capitare di vincerle e di perderle. Una bella cosa c’e’ ed e’ l’atteggiamento in 10 contro 11 quando comunque rischiamo di prendere i 3 punti. Il fatto pero’ e’ che non sono arrivati.

Pagelle

Voto alla squadra: 5,5

Handa 6

Due buone parate

Nagatomo 6

inizio horror con tre giocate sbagliate, poi molto meglio. Debbo dire per onesta’ intelletttuale che sono un fan del Nippon ma di certo non tuo.

Miranda 6,5

Ti tocca la vecchia peripatetica degli undici metri e lo marchi bene, poi questo segna uguale non per tue colpe, sfiga cosmica.

Telles 6

Una discreta partita, anche se senza particolari luci ma neppure ombre

Medel 5,5

in un centrocampo a due si vedono molto bene i limiti del non riuscire a dare i tempi alla squadra e talvolta quelli fisici.

Murillo 5

Pollastro. Prima ingenua e inutile ammonizione sulla carampana e poi improvvido sul tuffatore.

Guarin 6

Per il secondo tempo dove a modo tuo rischi di vincerla quando riportato in mediana.

Kondogbia 5,5

Ammonizione da fessi a inizio partita che condizione il match. Poi alcune cose buone e altre meno, da insistere perche’ le qualita’ ci sono.

Perisic 6

Partita particolare, non proprio nel vivo del gioco ma prezioso tatticamente e poi fai pure goal sul cioccolatino del Biabiany.

Icardi 4,5

Brutta partita, a parte il goal che non arriva una serie di imprecisioni e inefficiente nel far salire la squadra. Uno tecnico come te non puo’ far vedere certi stop a “inseguire” se non in una partita stortissima.

Jovetic 6

Pure se con un po’ di confusione, leziosismi e tanti personalismi, sembri sempre quello che puo’ dar la giocata decisiva.

Biabiany 6

IL voto e’ la mediazione su tante cose buone come assist sul goal e l’uscita grave in ritardo sul pareggio.

Liajic 6

Bene, in un quarto d’ora hai mandato due volte in porta i compagni, da rivedere in campo presto.

Ranocchia sv

Mancini 6

A me al momento la squadra non piace. Certo e’ solida, prende pochi goal ma ne fa pure pochi e la trovo molto macchinosa. Corretti i cambi di oggi ma quello che convince meno e’ il modulo di partenza, dove da due partite troviamo uno schierato ad ala che ala non e’. In passato a volte lo facevi con Deki, ma quello giocava anche in porta se del caso. Troppe volte poi partiamo al rallentatore.

Inter-Juve 0-0, Il rovescio della medaglia

Gary

(Temporada 2015/16, 18  Oct.)

17

Il match

Ci presentiamo con le “mutande di bantone” come si dice dalle mie parti, ovvero con il culo foderato di lamiera. Sono quelle occasioni in cui l’avversario incute un certo, atavico timore. Accantoniamo anche per l’occasione qualcuno  di quelli presi per far la differenza e rispolveriamo Brozovic che sino ad ora il campo lo aveva visto col cannocchiale. Forse ci puo` stare perche` in mezzo e` subito una battaglia e volano botte da orbi. Ritmi alti per due squadre che mai come oggi (fatevene una ragione) sembrano il rovescio di una stessa medaglia, messe a specchio, pronte a contrarre  e ripartire in verticale. Bene noi con un gran bel 10/15 minuti di pressing ma quelli san soffrire e hanno piu` corna che un cesto di lumache. La partita rimane in equilibrio. Jojo ne salta praticamente sempre almeno uno, i loro falli si cumulano ma non le ammonizioni. Penso che alla fine pesera` a sfavore, poi noto come ci si giri dall’altra parte su un’entrata creativa di Melo… Vabbe’ primo tempo meglio noi, piu` possesso ma loro ogni volta che ripartono, che escono dal bunker fan male. Nel secondo tempo si parte con una marea di cazzate che dan fiducia ai gobbi, ora giocano con piu` serenita`, mentre a noi sale l’ansia. Sparito per termine di ossigeno il pressing del primo tempo loro manovrano e come ovvio con piu` qualita` in  mezzo arrivano in porta. Quando il tedescone dimenticato da Murillo tira a botta sicura da 1 metro e prende il palo, i cardiologi si mettono al lavoro. Defibrillatore a parte siamo fortunati a non andar sotto in un lungo tratto di sofferenza. La qualita` dei loro cambi poi la la dice lunga sul fatto che comunque oggi siano ancora piu` forti di noi (non ve la prendete e` un parere personale ma se esce uno dei due davanti chi entra per noi?) Pareggio accettato con grazia, anche perche` per il momento li tiene ben dietro.

Pagelle

Voto alla squadra: 5,5

Handa 6

Due parate sullo spauracchio Cuadrado, una nei primi minuti, l’altra un po’ di natica, che la dea bendata stasera e` dalla tua (vedasi il palo).

Santon 5,5

Spinta poca, tempi di gioco ancora da limare, qualche brivido su un paio di triangoli bianconeri dal tuo lato.

Miranda 6

Bella sicurezza stasera, considerando che il tuo compagno di reparto e` un folle almeno uno razionale ci vuole.

Medel 6,5

Guerra in tutti i settori di campo. Fantastico nel “mismatch” con “OPTI POBA`” cui rendi una ventina di centimetri.

Murillo 5

Continuano le “licenze poetiche” di un giocatore che se capisce un paio di cosucce fondamentali diventa fortissimo.

JJ 6

Ti tocca quello che di la` fa la differenza, piu` o meno reggi.

Melo 5,5

Piaciuto poco, soprattutto in fase di giro palla nostro. lento, poi in ritardo spesso e “scivoloso pericoloso”.

Brozo 6

Fuori ruolo per ragion di stato tutta la partita. Solido almeno, 6 per la duttilita` non tanto per la prestazione.

Guarin SV

Non pervenuto

Perisic 6

Quando parti metti paura, ci vuole un po’ di continuita`, ah con Shaqiri c’e` un abisso.

Icardi 5

Partita difficile in bocca a quei tre dove non la prendi mai e la tieni poco. Un paio di buone combinazioni in una squadra che pero` nonostante le apparenze non mi pare giochi esattamente per te.

Jovetic  6,5

Quando succede qualcosa, soprattutto nel primo tempo e` quasi sempre per merito tuo. Di un altro pianeta.

Mancini 5,5

Questa deriva fondamentalista con tutti sti mediani mi piace poco, se la cifra complessiva della squadra la da il pur meritorio Medel (ormai imprescindibile) siamo a posto. Pero`, pragmatismo per pragmatismo, siamo li, seppur non ci compete. Allora hai ragione tu.

Sampdoria-Inter 1-1, tanto di guadagnato

perisic

 

(Temporada 2015/16, 4 Oct.)

16

Il match

Con quella maglia un po’ così ci presentiamo a Genova, compassati come sempre nella manovra e con un inizio con il freno a mano tirato. Sicché nei primi dieci minuti svariati brividi corrono lungo la schiena tra transizioni veloci sampdoriane e corner dal piazzamento nostro imperfetto. Poi, diesel, ci mettiamo in moto, sempre lenti ma in possesso della palla. Guarin si mangia un goal grosso come una casa ma almeno qualcosa si muove. Infarto o quasi su una porcata sempre del colombiano (mi pare) a centrocampo che manda uno in porta che da zero metri riesce a buttarla fuori. E naturalmente riusciamo anche nell’impresa di farli ripartire da corner a favore in contropiede. Noi a provare “stanco lentamente” di giocare e loro a ripartire, il quadro e’ chiaro e non e’ di certo un’opera d’arte. E ovviamente becchiamo goal nel più classico dei contropiede dopo aver avuto avvisaglie di quanto stava succedendo a ripetizione. Il pareggio arriva in modo farraginoso e non cambiando di una virgola nonostante le sostituzioni, ruminando lentamente gioco. Uguali a noi stessi nel bene (poco oggi) e nel male (fate voi). Punto valido comunque su un campo non semplice.

Pagelle

Voto alla squadra: 5,5

Handa 6

Quello che si può prendere lo prendi.

Santon 6

Discreta partita, un marchio di fabbrica ormai. Ribadisco, devi velocizzare di un tempo quando vai al cross. Meglio buttarlo fuori tentando di far la cosa giusta, prima o poi riesce.

Medel 5,5

Partita di ferrea volontà macchiata dal goal del tuo uomo ed un altro paio di letture discutibili.

Murillo 5,5

Un creativo della fase difensiva, da spiegarti che si difende insieme ed il concetto di dare copertura al compagno.

Telles 5

Il piede non lo discutiamo ma le letture difensive mamma mia che angoscia.

Melo 5

Lento e in difficoltà nella distribuzione, e la manovra dovrebbe passare per te.

Guarin 4,5

Svogliato e indisponente per tutto il primo tempo, meglio nel secondo quando almeno ti allacci le scarpette in sostituzione delle ciabatte.

Kondogbia 5,5

Vittima predestinata e abituale dei cambi, non fai malissimo ma alcuni aspetti tattici debbono migliorare.

Perisic 6,5

L’unico che gioca veramente un’ottima partita. Uomo ovunque, fai pure il goal.

Icardi 5,5

E pure in una giornata orrenda, alcune delle cose importanti tipo conquistare il pallone del pareggio e un assist magico sono tue.

Palacio 6

tutto sommato positivo, uno dei pochi a pungere sin quando in campo.

Biabiany 6

Un po’ di casino lo hai generato e questo e’ servito a sparigliare le carte in un momento complicato.

Manaj 6

Leggasi Biabiany.

Ljajic sv

Mancini 5

La squadra e’ lenta, fa possesso ok, ma non punge e ogni volta che perdiamo inopinatamente palla e’ panico vero. Direi che invece di sperimentare cose strane in difesa bisogna cercare di passare a quello che per caratteristiche questo progetto richiede, un 4-2-3-1 o 4-3-3 che diventino quando si soffre o si ripiega un 4-5-1. Ipse dixit.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: